Issioni Maurizio

Vai ai contenuti

Menu principale:

Questo disegno l'ho fatto a quasi 18 anni, il disegno tecnico era una delle materie che preferivo al liceo. Mi è sempre piaciuto questo soggetto perché' oltre ad essere un esercizio tecnico, per me rappresenta molti altri concetti.
La prospettiva permette di rappresentare il mondo in modo veritiero, come sono nella realtà, come stanno veramente le cose. Vi è profondità come per andare a fondo nelle cose, vi è l'orizzonte per allargare le proprie idee.
Troviamo il punto di vista, è la soggettività e la personalità' di ognuno. Ci sono i punti di fuga, dove convergono tutte le rette, le opinioni comuni a tutti.
Basta cambiare il punto di vista e i punti di fuga che il disegno esplora tutti i piani dell’oggetto rappresentato, la flessibilità di ascoltare e riconoscere le forme e le idee.
Anche il soggetto è pieno di significati, l’arco è una scoperta  italiana, l’arco romano e la sua chiave di volta nasce per reggere pesi maggiori rispetto al rigido architrave, distribuisce le forze come in una squadra. L’arcata vista in proiezione frontale sembra piatto, in prospettiva mostra tanti archi, tante forze, tante anime.
Il disegno è poi un gesto pratico, si fa con matita, penna  a china, gomma, riga, squadra e compasso, si impara la teoria e si riempie  il foglio, le parole non servano, il risultato lo vedono tutti.

 

Cerca
Torna ai contenuti | Torna al menu